FOCUS – Senza alcun dubbio, più forti di prima

|

|

Una scoppola, certo, quel gol in pieno recupero di Pellegrini dopo aver appena assaporato il sapore dolcissimo di un altro mattone – salvezza.
Eppure, forse, un mezzo mattone è stato messo anche ieri.

La campagna romana consegna alle aquile una bella ferita finale da leccare, è vero, allo stesso tempo dona al gruppo una consapevolezza di ferro circa le proprie forze.
Vincere a Napoli in inferiorità numerica, battere la Samp, pareggiare a Torino in 10 uomini per 90 minuti, giocare due partite praticamente alla pari della Roma, all’Olimpico, al di la del momento poco positivo degli uomini di Fonseca.
Su quest’ultimo periodo c’è da costruirci un mattone mentale di straordinaria importanza, dopo lo scavetto non banale apportato alla classifica, che permette di aver creato un seppur minimo vantaggio su diverse formazioni invischiate in zona retrocessione.

Pregi e difetti di questa squadra sono sotto agli occhi di tutti.
Un’identità ben precisa, forte, che ti permette dentro ogni partita e contro qualunque avversario di giocartela a viso aperto, trasformando le armi praticamente pari pure al cospetto di formazioni di valore assoluto.
18 punti al giro di boa sono l’appiglio migliore sul quale costruirsi un futuro e non pensare troppo al gol beffa di ieri.
Il recupero di Nzola e, speriamo, di Saponara, restituiranno a Vincenzo Italiano quelle armi indispensabili in tema di forza fisica e di esperienza per andare a caccia di giocate decisive sul fronte offensivo, a maggior ragione dopo aver recuperato Verde – due gol in due partite – e aver finalmente ritrovato un Farias incisivo e ispirato come in certi tratti dello scorso autunno.

Lo sforzo maggiore, semmai, si concentrerà sull’oliatura dei meccanismi del reparto difensivo che pure, prima di ieri, pareva in netto miglioramento.
Una fase difensiva che talvolta paga uno scotto inevitabile al tipo di atteggiamento dei bianchi, che necessita probabilmente con maggiore urgenza della freschezza atletica di due giocatori come Erlic e Ismajli, cosi come di rinforzi dal mercato che già erano urgenti – e oggi lo sono ancor di più – sulla corsia di destra.
Concedere un po’ meno linee di passaggio contro certi avversari in certi momenti delle partite, compattando maggiormente i reparti di difesa e centrocampo.
Limare alcuni dettagli, guadagnare in astuzia, saper giocare anche “sporco” in certi frangenti, senza necessariamente doversi snaturare.
Solo questione di letture, di varianti.

E’ impressionante il lavoro svolto dal tecnico aquilotto in questi mesi.
Impressionante se pensiamo a come siamo partiti, se pensiamo ai pronostici dei bookmakers e degli addetti ai lavori.
Impressionante la crescita continua con la quale l’Italia calcistica parla di noi su più salotti, impressionante pensare che quasi mai lo Spezia ha sbagliato approccio, quasi mai ha sbragato, quasi mai si è fatta mettere i piedi in testa sul piano del gioco, del predominio territoriale.

Girata la boa si riparte da qui, da questo sottile ma importante vantaggio in classifica, da questo ancor più grande aspetto mentale e identitario, da questo carico di carburante che ci si porta dietro dall’agrodolce campagna romana.
Perché più forti lo siamo eccome, da settembre in qua, con un potenziale tecnico e atletico in parte ancora da scoprire e valutare in positivo.

Dennis Maggiani
Dennis Maggiani
Nato a La Spezia, laureato in Scienze giuridiche, Istruttore qualificato di Scuola Calcio, ex Osservatore del Settore giovanile dello Spezia Calcio. Dal 2015 redattore di Spezia Calcio News Quotidiano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

80′ Scudetto 1944 – Oggi il via alla mostra: l’incipit con il video dell’accordo con i Vigili del Fuoco

https://www.youtube.com/watch?v=k_WJLtJB-tU Da quest'oggi e per tre week-end, sarà aperta al...

SpeziaCalcioNews TV – Conferenza presentazione campagna abbonamenti 2024/25

https://youtu.be/bwfuVvwqYjE

Serie B 2024/25 si comincia a Pisa, si finisce in casa con la Cremonese

Si è svolta in P.zza Europa la presentazione del...

SpeziaCalcioNews TV – Conferenza stampa Andrea Gazzoli ed Emanuele Martera

https://youtu.be/H_iPAWcDR-M
P