Primo PianoSerie A

Il PAGELLONE di Verona-Spezia – Stecche in avanti, dietro è dura senza argini

Per Amian ancora un pomeriggio non impeccabile a livello difensivo, Hristov e Nikolaou fanno quello che possono senza argini davanti. Gyasi e Ferrer tanta generosità, Verde è il migliore dei suoi, diverse stecche davanti..

ZOET – 5,5 Altra giornata difficile dal punto di vista delle palle raccolte in fondo al sacco. Sul primo e sull’ultimo gol non appare impeccabile. Un portiere deve infondere sicurezza, la sensazione da fuori è che qualcosa manchi da questo punto di vista.

AMIAN – 5 Ha la colpa di non saltare e perdersi Simeone in occasione del colpo di testa dell’argentino che sblocca il risultato. Non un gran che, poi, il suo apporto sul fronte offensivo. Non era al meglio, resta comunque una prestazione impalpabile la sua.

HRISTOV – 5,5 Senza un centrocampo di nome e di fatto di fronte a sè, va in difficoltà ma senza mai sbragare completamente.

NIKOLAOU – 5,5 Gara senza grossi errori complessivi, come il compagno di reparto centrale, ma la macchia di quella palla persa a centrocampo da cui parte l’azione che chiude virtualmente il match.

BASTONI – 5,5 Uno dei più positivi, come sempre, poi una piccola ingenuità che costa cara in prospettiva Salernitana: di tutto questo Spezia ha bisogno a parte perdere altri giocatori in vista di una sfida delicatissima.

FERRER – 6 Unico argine di fronte alla difesa, compito arduo ma testa alta e tanto sacrificio.

GYASI – 6 Solita encomiabile generosità, fa la mezzala o meglio, fa da raccordo tra difesa e attacco dannandosi l’anima.

PODGOREANU – 5 Troppo poco in entrambe le fasi, evanescente.

VERDE – 6,5 Uno dei pochi, forse l’unico, a provarci con qualità. Corre tanto, cerca anche lui un difficile raccordo tra difesa e attacco in assenza totale del centrocampo.

ANTISTE – 5,5 La sua prima gara negativa, come Podgoreanu troppo morbido nelle due fasi, nessun grado di incisività.

MANAJ – 5 Non fa una partita da 5, ma quel gol divorato che poteva rimettere in cammino una squadra che aveva bisogno di una minima iniezione di fiducia, non può che pesare sul suo voto complessivo.

SHER – 6 Esordio in maglia bianca in un momento difficile, gioca ordinato.

NZOLA – 5 Entra come peggio non potrebbe, tre passaggi apparentemente banali gettati sui piedi degli avversari non sono un gran biglietto da visita per chi avrebbe potuto e dovuto dare una scossa.

STRELEC – 5,5 Tanto impegno e voglia di mettersi in luce, un errore marchiano sotto porta.

ALL. MOTTA – 5,5 Statistiche impietose nel sottolineare quello che è il momento tutt’altro che fortunato: la sua squadra è priva di un intero settore, quello più importante, eppure tiene bene il campo, nonostante tutto. Decisivi gli errori dei singoli e un grande Montipò che ricaccia indietro ogni serio tentativo di rimettere in piedi una giornata negativa, nata nefasta fin dalla vigilia.
L’espulsione di Bastoni è l’ennesimo schiaffo per una squadra che, contro la Salernitana, avrà una ghiotta occasione per dare una sterzata a questo avvio di stagione che ora necessita di punti, punti da strappare anche con rabbia.
Poi, con calma ma non troppa, andrà fatto un quadro della situazione chiaro circa lo stato di salute complessivo degli infortunati, capire cosa sia successo e quale contributo alcuni di loro potranno dare nelle prossime settimane. Poi, nel caso, non escludere un ritorno sul mercato degli svincolati per infoltire un reparto ridotto incredibilmente all’osso più estremo.
Forza.
Basta una vittoria..

Arbitro CAMPLONE – 5 Ci dovrebbe spiegare, dopo aver lasciato giocare per tutta la gara fischiando poco ed estraendo pochi cartellini, come si faccia a espellere Bastoni per così poco. Inusitato…

Foto
Patrizio Moretti

Dennis Maggiani

Nato a La Spezia, laureato in Scienze giuridiche, Talent Scout ed istruttore qualificato di Scuola Calcio, ex Osservatore per le giovanili dello Spezia Calcio. Redattore di Analogico Redazione (rivista di critica cinematografica), dal 2015 redattore di Spezia Calcio News Quotidiano.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche..
Close
Back to top button
P