IntervistePrimo PianoSerie A

Le Interviste – Motta: “Mi dispiace per i tifosi, ma non ci sono 4 gol tra noi e il Verona”

Nella prima frazione abbiamo subito gol che avremmo potuto tranquillamente evitare; il fatto che abbiamo creato occasioni è ovviamente positivo, ma dobbiamo essere più bravi a concretizzare. Con la Salernitana non avremo Bastoni e mi dispiace molto per lui. Ho visto l’azione: ognuno è libero di interpretare a suo modo, ma la decisione così convinta dell’arbitro mi ha sorpreso molto.

Dopo la sonora sconfitta per 4-0 contro il Verona, il tecnico aquilotto Thiago Motta ha parlato nel post gara, analizzando tutti i temi cruciali del match del “Bentegodi”.

Nel primo tempo il Verona ha fatto tre tiri in porta e tre gol, lo Spezia cinque conclusioni senza trovare la rete: questo può descrivere la gara?
“Nella prima frazione abbiamo subito gol che avremmo potuto tranquillamente evitare; il fatto che abbiamo creato occasioni è ovviamente positivo, ma dobbiamo essere più bravi a concretizzare”.

Tanti infortuni e una formazione rimaneggiata: non è stata una settimana facile.
“No, non è stato facile, ma questa non deve essere una scusa. Oggi è scesa in campo una squadra competitiva e avremmo potuto giocarcela meglio. Amian ha stretto i denti per giocare: oggi non era al 100%, ha fatto del suo meglio per aiutare la squadra, ha dimostrato di essere un combattente e per questo lo ringrazio”.

Nel finale l’espulsione di Bastoni ha reso ancora più amara questa sconfitta, in vista dell’importante gara salvezza contro la Salernitana.
“Non avremo Bastoni e mi dispiace molto per lui. Ho visto l’azione: ognuno è libero di interpretare a suo modo, ma la decisione così convinta dell’arbitro mi ha sorpreso molto anche se secondo me è espulsione; il gesto poteva essere evitato perché conoscendo il ragazzo non è da lui”.

Cosa deve fare lo Spezia in queste due settimane di sosta per risollevarsi velocemente?
“Dobbiamo pensare alla gara contro la Salernitana, sia i giocatori che restano, che quelli che partiranno con le Nazionali: sarà una partita fondamentale perché è una diretta concorrente per la lotta salvezza e dovremmo avere la convinzione di poter vincere il match”.

Oggi più di cinquecento tifosi al seguito della squadra che alla fine della gara hanno fatto sentire il tifo nonostante il risultato negativo.
“Mi dispiace tantissimo che siano venuti qui e abbiano visto questo passivo pesante: loro sanno che stiamo facendo uno sforzo enorme ed è per questo che ci hanno applaudito a fine gara. Oggi siamo tutti tristi, ma già da domani dovremmo concentrarci sulla prossima partita”.

Quali responsabilità si imputa per questa pesante sconfitta? E pensa di poter risollevare questa squadra?
“Le responsabilità sono solo mie, sono l’allenatore e me le prendo tutte io. Certo, penso di poterci riuscire”.

Dopo un 4-0 e il penultimo posto in classifica sa che ci possono essere delle riflessioni da parte della società: cosa si sente di dire alla società?
“Non dico niente alla società: loro sanno quello che devono fare, io faccio il mio lavoro”.

Foto
Patrizio Moretti

Giulia Lorenzini

Nata a La Spezia, diplomata al Liceo Classico, giornalista pubblicista. Collabora con tuttob.com, prima dell'esperienza televisiva a Sportitalia e quella con la conduzione di uno spazio nella trasmissione Assist Show su Primo Canale. Collaboratrice del Secolo XIX online per la sezione eventi, è redattrice di SpeziaCalcioNews dal 2014.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche..
Close
Back to top button
P