SPEZIA-LAZIO: 3-4 BEFFA E POLEMICHE, AI BIANCHI RESTANO GLI ELOGI

|

|

Finisce con i bianco azzurri a esultare e i bianchi a prendere gli applausi del ‘Picco’.
Dopo essere stati per tre volte in vantaggio, il sorpasso con il gol di Acerbi al novantesimo, in molto più che presunta posizione di fuorigioco, lascia veramente l’amaro in bocca.

Al di là del probabile errore arbitrale, anche nel terzo gol Milinkovic si disinteressa della palla sbilanciando Reca, resta la prestazione di livello dei ragazzi di un Thiago Motta arrabbiato a fine gara per gli episodi, ma contento per l’atteggiamento dei suoi.
Motta che sceglie il 4-2-3-1 iniziale con Hristov al posto dello squalificato Erlic, Maggiore e Kiwior in mediana, il trio Verde, Agudelo e Gyasi dietro Manaj.
Risponde Sarri con il 4-3-3 solito, con un centrocampo inedito però composto da Milinkovic, Cataldi e Basic.

Motta la studia bene, soprattutto la posizione di Agudelo mette spesso in apprensione la difesa laziale, sempre molto alta.
Anche se il vantaggio arriva da un calcio da fermo, Hristov che prolunga per Amian e sul secondo palo batte il portiere con un colpo di testa ravvicinato.

La Lazio reagisce e lo fa con la qualità di Felipe Anderson, i tagli di Immobile e la tecnica di Zaccagni che sale di tono mano a mano che la gara progredisce.
Provedel si oppone bene in un paio di occasioni, poi anticipa Zacagni di un soffio, ma non può far nulla sul rigore di Immobile, concesso per un fallo di mano di Nikolaou su tocco di Milinkovic.

Prima della fine del tempo lo Spezia torna in vantaggio con Agudelo che ruba palla a centrocampo a Patric e supera il portiere in uscita con un pallonetto, il Picco può esplodere di nuovo.
Nella ripresa Sarri ripropone la solita Lazio, la gara è combattuta, ma è Zaccagni a trovare la giocata per il pareggio, palla a giro sul palo lontano, Provedel ci arriva, la sfera colpisce il palo, torna sulla spalla del portiere e si perde in fondo alla rete.

Passano due minuti e Verde batte una punizione dalla sinistra, Hristov stacca alto e con il tempo perfetto mettendo la palla nell’angolo alto, si torna in vantaggio.
Sarri inserisce Luis Alberto per Basic, qualche minuto dopo arriva il gol del pari con MIlinkovic che, di forza, vince il contrasto con Reca e batte Provedel da distanza ravvicinata.

La gara è bella ed emozionante, ancora Zaccagni colpisce il palo con Provedel in uscita, ma questa volta la palla esce e viene rinviata da Nikolaou.
Motta inserisce Antiste per Verde, poi Bastoni e Kovalenko per Maggiore e Manaj.
I bianchi provano a giocarsela sino alla fine, anche se gli ospiti sono sempre temibili quando attaccano.

Al novantesimo la beffa, Kovalenko perde palla sulla ripartenza, Luis Alberto lancia subito Immobile che calcia ma Provedel respinge, la palla viene rimessa verso il centro dell’area e Acerbi, che parte in fuorigioco, inventa un pallonetto di destro che supera anche Nikolaou ultimo baluardo sulla linea di porta.
La Lazio festeggia, i bianchi ci provano nel recupero, ma finisce così, una delusione resa meno amara solo dai risultati del pomeriggio che avvicinano i ragazzi di Motta alla meritata salvezza.

Ma c’è da dire che se questo è lo Spezia attuale, si può anche sperare almeno in un risultato positivo a partire dalla sfida all’Atalanta di domenica prossima.
Tutte le info sul match a questo indirizzo.

Enrico Lazzeri
Enrico Lazzeri
Nato a La Spezia, è il Direttore Responsabile della testata, segue lo Spezia con passione e trasporto dai primi anni '80 prima da tifoso, poi da tecnico televisivo ed infine da giornalista. Per anni Direttore di Astroradio, collabora con Tele Liguria Sud dagli anni 80, attualmente opinionista nella trasmissione Voglia di Spezia al giovedì sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

Incidenti Spezia-Napoli – C’è tanto che non quadra, anche nei provvedimenti adottati

Giusto premettere che non è nostra intenzione difendere senza...

Incidenti Spezia-Napoli – Dalla censura alle invenzioni, come distorcere una realtà ben chiara

Gli strascichi di ciò che è avvenuto ieri prima,...

SPEZIA-NAPOLI: 0-3 GLI AZZURRI LA CHIUDONO NEL PRIMO TEMPO, NELLA VERGOGNA DEI LORO TIFOSI

In una giornata dove si fa fatica a parlare...
P