Incidenti Spezia-Napoli – Dalla censura alle invenzioni, come distorcere una realtà ben chiara

Molte fonti d'informazione a livello nazionale hanno completamente distorto la realtà dei fatti, parlando di cori contro Maradona e soprattutto della fantomatica presenza di frange di tifoserie nemiche dei napoletani. Deprecabile anche l’oscuramento delle immagini perpetrato dalla regia della gara, permettendo che si potessero distorcere gli eventi. Si spera solo che la Giustizia sportiva emetta una sentenza equa.

|

|

Gli strascichi di ciò che è avvenuto ieri prima, durante e dopo il match tra Spezia e Napoli, non si sono ancora sopiti e rischiano di riempire di polemica questa settimana post fine campionato.
Gli incidenti tra le tifoserie hanno rovinato la festa preparata per sancire la seconda salvezza di fila dello Spezia ed hanno avuto l’apice a inizio gara, quando i tifosi del Napoli sistemati in Curva Piscina a fianco agli spezzini, hanno iniziato un lancio di torce, poi degenerato quando i supporters sono scesi sul terreno di gioco brandendo aste di bandiere e cinghie.

C’è voluta l’interruzione del gioco da parte dell’arbitro e l’ingresso delle forze di polizia per riportare la calma e far proseguire la gara.
Il tutto era iniziato prima in Viale Amendola, quando tifosi napoletani che da giorni premeditavano l’attacco ai tifosi spezzini, scendevano da alcuni pulmini, ne scaturiva uno scontro, sedato dall’intervento della polizia.
La reazione successiva all’interno del Picco e nel dopo gara al centro sportivo Montagna e per le vie di Pegazzano da parte dei napoletani è storie di danneggiamenti, inciviltà e delinquenza pura.

Tutto ciò mal sottolineato da molte fonti d’informazione a livello nazionale che hanno completamente distorto la realtà parlando di cori contro Maradona, nella realtà mai pronunciati dai tifosi spezzini, se non nella gara di andata e da parte di uno sparuto gruppo, d’insulti razzisti e soprattutto della fantomatica presenza di frange di tifoserie nemiche dei napoletani.
Si è parlato di marsigliesi, sampdoriani e addirittura di nazisti, ma nulla di tutto ciò si è visto nella realtà al Picco.

Deprecabile anche l’oscuramento dei fatti perpetrato dalla regia della gara, che non ha mostrato le immagini degli incidenti all’interno dello Stadio, permettendo che si potessero distorcere gli eventi.
Questo modo di fare, seppur utilizzato per le invasioni estemporanee di campo da parti di singole persone, in questo caso non è giustificata.
Si spera solo che la Procura Federale, presente al Picco, abbia descritto i fatti così come si sono svolti, in modo che vengano individuati i colpevoli veri, non quelli frutto di fantasia, e che per lo Spezia il tutto si risolva con un’ammenda per l’ingresso illecito sul terreno di gioco di 5 tifosi dalla Curva Ferrovia.

In ogni caso questo evento, dopo che per altre 18 gare la vicinanza dei settori non aveva causato problemi gravi, apre l’interrogativo sulla sicurezza, quando nel settore ospiti arrivano tifoserie di questo tipo.
Problematica che si pone anche per le aree destinate a parcheggio ospiti, tra le quali il viale di accesso al Centro Sportivo Montagna, gravemente deturpato dai tifosi napoletani.
Altra problematica è di sicuro quella legata agli Steward, apparsi inadeguati a fronteggiare tifoserie di questa portata.

Per fortuna la festa finale con l’ingresso dei bambini sul terreno del Picco e il giro di campo di giocatori e dirigenti, compresa la famiglia Platek al completo, ha risollevato l’umore di tutti, ma di certo questa pagina di violenza avrà strascichi da parte della giustizia sportiva che ci auguriamo siano commisurati ai fatti.
Di certo ci aspettavamo tutt’altro finale di una stagione da incorniciare per lo Spezia e i suoi tifosi.

Enrico Lazzeri
Enrico Lazzeri
Nato a La Spezia, è il Direttore Responsabile della testata, segue lo Spezia con passione e trasporto dai primi anni '80 prima da tifoso, poi da tecnico televisivo ed infine da giornalista. Per anni Direttore di Astroradio, collabora con Tele Liguria Sud dagli anni 80, attualmente opinionista nella trasmissione Voglia di Spezia al giovedì sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

Calendario – Si parte con l’Empoli al Picco, quasi tutte le big in trasferta all’andata

Ci siamo, la Serie A 2022-23 è stata presentata...

Abbonamenti – Parte la campagna, ma i tifosi si dividono sui costi di distinti e tribuna

Partirà da domani la campagna abbonamenti per la Stagione...

Abbonamenti – Lo Spezia lancia la campagna con un video ricco di spezzinità

LA NOSTRA CASA, LA NOSTRA FORZA, questo il titolo...

Il Punto – Dal riscatto di Agudelo alla rescissione di Motta, da Gotti, sino al rinnovo di Maggiore

Prosegue la preparazione alla prossima stagione in casa Spezia.Stabilito...
P