Le Interviste – Motta: “Festa un po’ rovinata, ma queste emozioni le porterò con me per sempre”

Quello che è successo sugli spalti è un vero peccato, oggi avrebbe dovuto essere un momento di festa. Devo ringraziare i nostri tifosi, le emozioni che ci hanno trasmesso dall’inizio alla fine sono incredibili. Soprattutto però, i miei complimenti vanno ai miei ragazzi per la stagione incredibile passata insieme. Un pensiero alle mie figlie e a mia moglie che mi supportano sempre.

|

|

A fine gara si è trattenuto a lungo sul terreno di gioco per festeggiare con i suoi ragazzi e con il pubblico, per Thiago Motta potrebbe essere stata l’ultima gara come allenatore degli aquilotti, anche se lui stesso non parla del suo futuro.

Purtroppo la prima domanda in sala stampa, non può non fare riferimento agli incidenti che hanno portato alla sospensione della gara:
Quello che è successo sugli spalti è un vero peccato, oggi avrebbe dovuto essere un momento di festa per due squadre che hanno fatto una grande stagione, ognuna con i propri obiettivi, e vedere scene come quelle non ha senso, bisognerebbe ragionare per trovare una soluzione. Le persone vengono allo stadio per vedere uno spettacolo, dovrebbe essere un luogo sereno che trasmetta dei valori, quello che succede ancora oggi non ha un senso e lascia con l’amaro in bocca“.

Il discorso poi si sposta sulla gara:
In campo abbiamo visto due squadre che hanno fatto una stagione straordinaria, voglio fare i complimenti a Spalletti per il lavoro fantastico svolto quest’anno. Soprattutto però, i miei complimenti vanno ai miei ragazzi per la stagione incredibile passata insieme. Ancora oggi hanno dimostrato di saper competere con grandi squadre come il Napoli, sono migliorati allenamento dopo allenamento e sono riusciti a raggiungere meritatamente il nostro obiettivo, con duro lavoro e spirito di squadra“.

Dove collochi questa salvezza nella tua storia calcistica?
Nella mia carriera da giocatore ho avuto tantissime soddisfazioni, e quando ho iniziato a fare l’allenatore l’ho fatto con grande umiltà, cercando di migliorare giorno dopo giorno, lavorando sodo, e quest’anno lo porterò con me per sempre, sia i momenti belli che quelli un po’ più bui, perché è da quelli che si impara maggiormente“.

L’importanza dei tifosi nel percorso verso la salvezza?
Devo ringraziare i nostri tifosi, le emozioni che ci hanno trasmesso dall’inizio alla fine sono incredibili. So cosa significa essere un tifoso, so cosa si prova e conosco la tensione di una partita di calcio. Averli dalla nostra parte è stato un contributo enorme, soprattutto nei momenti di difficoltà in cui avevamo più bisogno di loro sono stati fantastici, sono stati con noi e alla fine ce l’abbiamo fatta tutti assieme“.

A prescindere se resterai o no alla guida dello Spezia, cosa ti mancherà di più di questa stagione?
Per il momento preferisco non parlare del futuro, voglio però approfittare di questa occasione per salutare le mie figlie che mi regalano gioia ed energia ogni giorno e che non vedo da due mesi. Sophia quella grande sta crescendo molto, ma vorrei soffermarmi sul fare gli auguri a Larissa e Beatriz che fanno 10 anni oggi. Poi vorrei ringraziare mia moglie che mi ha sempre sostenuto nonostante le difficoltà. Il mio lavoro mi costringe ad avere poco tempo per loro, ma lo capiscono e mi danno la spinta per continuare“.

Non ti rimproveri nulla in questa stagione? Cambieresti qualche scelta che ha creato situazioni difficili con una parte della dirigenza?
Nel calcio come nella vita ci sono sempre situazioni difficili, ma da parte mia, tutto è stato fatto con lavoro, impegno, coraggio e rischiando in prima persona. Tutto è servito per avere l’intuizione migliore per il gruppo, non solo per me. A volte è andata bene, a volte meno bene, ma tutto è stato pensato a beneficio della squadra. So che i miei giocatori si butterebbero nel fuoco per me e questo mi fa stare bene, è un qualcosa da cercare nella vita, perché ne vale veramente la pena”.

Enrico Lazzeri
Enrico Lazzeri
Nato a La Spezia, è il Direttore Responsabile della testata, segue lo Spezia con passione e trasporto dai primi anni '80 prima da tifoso, poi da tecnico televisivo ed infine da giornalista. Per anni Direttore di Astroradio, collabora con Tele Liguria Sud dagli anni 80, attualmente opinionista nella trasmissione Voglia di Spezia al giovedì sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

Calendario – Si parte con l’Empoli al Picco, quasi tutte le big in trasferta all’andata

Ci siamo, la Serie A 2022-23 è stata presentata...

Abbonamenti – Parte la campagna, ma i tifosi si dividono sui costi di distinti e tribuna

Partirà da domani la campagna abbonamenti per la Stagione...

Abbonamenti – Lo Spezia lancia la campagna con un video ricco di spezzinità

LA NOSTRA CASA, LA NOSTRA FORZA, questo il titolo...

Il Punto – Dal riscatto di Agudelo alla rescissione di Motta, da Gotti, sino al rinnovo di Maggiore

Prosegue la preparazione alla prossima stagione in casa Spezia.Stabilito...
P