SPEZIA-COMO: 5-1 GIOCATE E GOL DEGLI ATTACCANTI, LARIANI AL TAPPETO

Esordio vincente per lo Spezia di Luca Gotti che batte con 5 reti il Como e si qualifica per il secondo turno di Coppa Italia dove affronterà il Brescia. Sblocca il risultato Nzola poi, dopo il pareggio di Blanco per i lariani, prima Verde su rigore, poi Strelec, Nzola su rigore e Daniel Maldini, arrotondano il punteggio sul pokerissimo finale.

|

|

Inizia nel migliore dei modi la stagione ufficiale degli aquilotti che battono con 5 reti il Como al “Picco” e passano ai sedicesimi di finale della Coppa Italia dove incontreranno il Brescia.
La giornata non era iniziata nel migliore dei modi per Luca Gotti, costretto a rinunciare a Giulio Maggiore, al quale la sera prima aveva comunicato di levare la fascia da capitano.
Dopo discussioni tra l’entourage del giocatore e la dirigenza spezzina, l’ormai ex capitano si rifiutava di rispondere alla convocazione, sistemandosi in tribuna: verrà multato.

Gotti nel 3-5-2 di questo inizio di stagione schiera quindi Bourabia mezzala al posto di Maggiore, con Sala davanti alla difesa e Agudelo mezzala a sinistra.
Gli esterni sono Gyasi e Bastoni, in difesa davanti a Zoet, Caldara, Kiwior e Nikolaou.
Completano l’undici Verde e Nzola in attacco.

Il Como risponde con un atteggiamento del tutto simile a quello spezzino, con Cerri e Mancuso a provare a pungere in avanti.
La prima parte della gara è in completo controllo degli uomini di Gotti che vanno vicino a gol con Verde e battono diversi angoli.
Il Como ha una buona occasione ma Mancuso non aggancia su cross dalla fascia di Bellemo.

Il gol del vantaggio arriva al minuto 43, con Gyasi che serve di tacco in profondità Nzola che vince il duello con Binks e si invola davanti al portiere, battendolo con un preciso pallonetto.
La gara si ravviva, forse perché arriva l’ombra sul terreno del Picco in una giornata comunque caldissima.
Verde sfiora il raddoppio dopo un’azione in tandem con Nzola e sul rovesciamento di fronte è il Como a pareggiare.
Parigini va sul fondo e crossa, Blanco lasciato libero a centro area ha il tempo di controllare e spedire alle spalle di Zoet, con la sfera che passa sotto le gambe di Kiwior.

Il gol non disunisce più di tanto i bianchi che tornano subito in vantaggio con un calcio di rigore concesso per fallo di Kabashi su Caldara, l’arbitro Meraviglia prima concede un fallo fuori area, poi viene corretto dal VAR concedendo il penalty.
Batte Verde e insacca con un preciso fendente alla sinistra di Ghidotti che riesce solo a toccare la palla.
Da qui in poi si vede praticamente solo lo Spezia.

Il 3 a 1 è confezionato da due nuovi entrati, con Reca che va sul fondo e mette nel mezzo per Strelec che non ha difficoltà ad appoggiare in rete da distanza ravvicinata.
La quarta rete è propiziata dallo stesso Strelec che, in area di rigore, tenta di saltare Cagnano con un pallonetto, ma la sfera colpisce il braccio del difensore causando il secondo penalty di giornata.
Questa volta su dischetto va Nzola che calcia centralmente ma in maniera efficace.

Altri cambi nel finale, entrano anche Ellertsson, Holm e Maldini, proprio quest’ultimo mette a segno il pokerissimo sfruttando sempre un cross dalla sinistra di Reca.
Subito dopo l’arbitro manda tutti negli spogliatoi e per i bianchi arrivano i primi applausi del pubblico del Picco, circa 5mila i presenti, con quasi quattrocento tifosi del Como.

Gotti può sicuramente trarre buone indicazioni da questo match, specie per il risultato, i gol degli attaccanti e una squadra che pare giocare “da squadra” e in sintonia.
Di certo, oltre che completare l’organico, lunedì arriverà probabilmente Dragowski, occorre migliorare certe sbavature che la squadra a tratti ha mostrato, di certo però l’inizio è confortante.

Tutte le info sul match a questo indirizzo.

Enrico Lazzeri
Enrico Lazzeri
Nato a La Spezia, è il Direttore Responsabile della testata, segue lo Spezia con passione e trasporto dai primi anni '80 prima da tifoso, poi da tecnico televisivo ed infine da giornalista. Per anni Direttore di Astroradio, collabora con Tele Liguria Sud dagli anni 80, attualmente opinionista nella trasmissione Voglia di Spezia al giovedì sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

Le Interviste – Bourabia: “Potevamo far meglio, lavoreremo per migliorarci”

Dopo la gara contro la Lazio finita con la...

Le Interviste – Gotti: “La Lazio è forte, ma noi ci abbiamo messo del nostro”

Dopo la sonora sconfitta per 4-0 contro la Lazio,...

IL PAGELLONE di Lazio-Spezia – In troppi faticano, Olimpico ancora una volta amaro

Dragowski 6: Il polacco evita più volte il tracollo...

TOP & FLOP di Lazio-Spezia – Nzola combattivo, Kiwior spaesato

Il match dell'"Olimpico" tra Lazio e Spezia finisce 4-0:...
P