TOP & FLOP di Milan-Spezia – Caldara in grande serata, Ellertsson imprudente

Il difensore per l'occasione anche ex della gara, si fa notare per la migliore prestazione della sua stagione in maglia bianca, preciso nelle chiusure, vicino al gol in proiezione offensiva, promosso. Per il giovane islandese di contro una serata che lo ha visto ingenuo protagonista del gol finale, pensare che era entrato col piglio giusto.

|

|

Termina 2-1 la gara di “San Siro” tra Milan e Spezia. Alla rete nel primo tempo di Hernàndez, risponde Maldini nella ripresa. Nel finale di gara è Giroud a segnare il gol vittoria.

Il primo tempo inizia con un sostanziale equilibrio tra le due squadre. Al 13′ Caldara sfiora il vantaggio, ma Tatarusanu devia in calcio d’angolo. Al 14’Leao fornisce un ottimo assist ad Origi, ma Dragowski respinge. Al 16′ Krunic colpisce l’incrocio dei pali e poco dopo l’estremo difensore aquilotto para la conclusione ravvicinata di Diaz. Al 18′ è ancora il portiere spezzino a deviare in corner il sinistro di Messias. Al 21′ arriva il vantaggio dei padroni di casa: Bennacer serve Hernàndez, freddo nel mettere in porta. Al 32′ si fa vedere lo Spezia con il colpo di tesra di Caldara, bloccato da Tatarusanu. Al 43′ Nzola è lanciato in avanti e il portiere rossonero tenta un’uscita azzardata: il numero 18 bianco però calcia alto. Nel recupero il Milan va vicino al raddoppio con la conclusione di Leao, deviata sulla traversa e con il tentativo di Krunic, ribattuto quasi sulla linea di porta. Al 49′ Bourabia mette in area un assist perfetto per Nzola, ma l’attaccante manca la deviazione a due passi dalla porta.

Al 50′ Origi prova il destro da posizione difilata, Dragowski para in due tempi. Al 57′ Holm serve Ekdal, ma il suo colpo di testa termina alto sulla traversa. Al 59′ arriva il pareggio dello Spezia: Reca serve Maldini, bravo mettere in porta con un destro a giro. All’85’ Verde prova il tiro, parato centralmente da Tatarusanu. All’87’, dopo un’azione confusa, ci prova De Ketelaere, ma la difesa spezzina spedisce in corner. All’89’ è Giroud a segnare la rete del 2-1 mettendo in rete con una mezza rovesciata di sinistro l’assist di Tonali.

Tra gli uomini di Pioli è certamente Giroud a meritare una menzione speciale per il gol vittoria segnato nel finale di gara. Serata opaca per Origi, non molto presente nelle trame offensive della sua squadra.

Tra le fila dello Spezia Caldara è il migliore: non sbaglia quasi nulla in fase difensiva e si fa vedere più volte anche in attacco con un paio di conclusioni pericolose. Prestazione non sufficiente per Ellertsson, subentrato nella ripresa, ma troppo leggero in occasione del gol vittoria di Giroud.

Dopo questa partita, ecco i nostri TOP & FLOP.

TOP MILAN: GIROUD. L’attaccante francese subentra nella ripresa al posto di Origi e fa sentire la differenza in campo. Esperienza, agonismo e qualità: il numero 9 rossonero fa pesare tutte le sue caratteristiche e risolve da solo una partita che stava diventando complicata per il Milan. l’ex Arsenal commette una sola ingenuità: dopo aver segnato il bellissimo gol vittoria, si toglie la maglia durante l’esultanza e, già ammonito, viene espulso.

FLOP MILAN: ORIGI. L’attaccante belga non vive il miglior periodo da quando veste la maglia rossonera: fermo ad un solo gol segnato, il numero 27 è autore di una prestazione piuttosto opaca, con pochi spunti offensivi e molte ombre durante la sua permanenza in campo. Al 72′ viene sostituito dal più attivo Giroud.

TOP SPEZIA: CALDARA. Il difensore aquilotto gioca una gara quasi perfetta: ottimo posizionamento e chiusure sempre puntuali sui pericolosi attaccanti avversari. Oltre ad una prestazione importante in fase difensiva, il numero 29 bianco è protagonista in almeno due occasioni in cui va vicino al gol, impegnando Tatarusanu. Ottima prestazione da ex che vuole ancora dire la sua, anche nello Spezia.

FLOP SPEZIA: ELLERTSSON. Il giovane islandese subentra nella ripresa e dopo una decina di minuti viene ammonito per un fallo ai danni di Leao. Forse troppo poco il tempo per mettersi in mostra per il numero 28 aquilotto, anche se dimostra il piglio e la voglia giuste, purtroppo è colpevole di perdere con troppa leggerezza la palla che avvia l’azione del gol vittoria di Giroud.

Giulia Lorenzini
Giulia Lorenzini
Nata a La Spezia, diplomata al Liceo Classico, giornalista pubblicista. Collabora con tuttob.com, prima dell'esperienza televisiva a Sportitalia e quella con la conduzione di uno spazio nella trasmissione Assist Show su Primo Canale. Collaboratrice del Secolo XIX online per la sezione eventi, è redattrice di SpeziaCalcioNews dal 2014.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

SpeziaCalcioNews TV – Intervista a Matteo Cantile

https://www.youtube.com/watch?v=NuboyrR7LvY

SpeziaCalcioNews TV – News e commenti di giovedì 24-11-2022

https://www.youtube.com/watch?v=jG4-kwW8bQo

SpeziaCalcioNews TV – Conferenza stampa del direttore Eduardo Macía

https://youtu.be/l6lDy0OFpzk

Le Interviste – Verde: “Una vittoria che ci dà morale, la dedichiamo a Drago sperando che torni presto”

La prima vittoria in trasferta dello Spezia arriva al...
P