Le Interviste – Gotti: “Prodotto e sprecato tanto, peccato, ma Arslan andava espulso”

Nella stessa azione abbiamo avuto due o tre palle gol che non abbiamo concretizzato e poi sul ribaltamento di fronte abbiamo subito il gol del pareggio: sono situazioni che ti possono uccidere mentalmente. Il secondo giallo ad Arslan era da sanzionare, è un'interpretazione oggettiva dell'episodio, e sarebbe cambiato molto visto che eravamo ancora nel primo tempo.

|

|

Il tecnico Luca Gotti, da ex Udinese, ha vissuto in maniera particolare la gara odierna.
In sala stampa parte proprio dalle considerazioni sulle sue sensazioni.

Ci sono tante componenti che ti passano dentro alla testa e alla pancia, ma la cosa che mi ha colpito di più è vedere i miei giocatori dall’altra parte, dopo che hai condiviso tante cose con loro. Bello anche l’abbraccio che ho ricevuto, ma è stato tutto emozionante”.

Uno Spezia bello, che ha creato tanto, ma concretizzato poco è un po’ questo il problema?
Io ora sto vedendo una squadra che ha un’idea consolidata di gioco, un’identità ben precisa, vorrei sottolineare il fatto che non è semplice dopo tre sconfitte consecutive interpretare la partita in questo modo, cercando di essere così propositivi. Nella stessa azione abbiamo avuto due o tre palle gol che non abbiamo concretizzato e poi sul ribaltamento di fronte abbiamo subito il gol del pareggio: sono situazioni che ti possono uccidere mentalmente, invece devo dire che i ragazzi mi dimostrano uno spirito che mi piace molto. Realizziamo molto meno di quello che produciamo, dobbiamo concretizzare di più, questo è un dato di fatto, ma è logico che ci dobbiamo lavorare”.

Ci sono stati due episodi arbitrali sui quali vale la pena discutere:
Non parlo mai degli arbitri, ma le valutazioni oggi non mi sono piaciute, passi il rigore non dato su Caldara, è una spinta da dietro che può essere valutata in vari modi, ma il secondo giallo ad Arslan era da sanzionare, è un’interpretazione oggettiva dell’episodio, e sarebbe cambiato molto visto che eravamo ancora nel primo tempo”.

Oggi Ampadu bene sia da difensore che da centrocampista:
Ha avuto la grande capacità d’interpretare al meglio entrambi i ruoli in cui è stato schierato. Ho deciso di spostarlo a centrocampo perché Bourabia era ammonito e non volevo rischiare di compromettere la partita. Così come ho fatto più tardi con Kiwior, perché è stata una partita molto fisica, caratterizzata da tanti contrasti“.

È tornato Verde, Nzola ha fallito un gol facile, devono segnare anche altri giocatori:
Nzola ha fatto una partita di sacrificio, ma non è riuscito a capitalizzare le occasioni create, Verde invece a tratti ha fatto vedere il vero Daniele, ma deve ancora crescere di condizione. Come squadra abbiamo pochi gol addosso, però adesso ci stiamo mettendo nella condizione di farne di più, siamo sulla buona strada per crescere nella realizzazione“.

Due parole su Caldara che è entrato bene anche oggi:
E’ un ragazzo che merita di essere preso ad esempio per la sua professionalità, nonostante abbia avuto problemi fisici si è sempre allenato bene, c’è da dire che si trova meglio da centrale, quindi in quel ruolo ho anche Kiwior, ma nelle ultime due gare è stato molto bravo e ci ha dato una mano anche dal punto di vista dell’esperienza”.

Specie nella ripresa ci sono state occasioni dove abbiamo occupato poco l’area di rigore:
Di sicuro è un aspetto che possiamo migliorare, visto che è anche migliorata la tenuta fisica nei 90 minuti che a inizio anno non era delle migliori, però c’è anche da tener conto l’aspetto dell’equilibrio. C’è stata un’azione dopo che era già entrato Bastoni e si era messo di fascia, nella quale Holm ha messo un bel cross sul secondo palo, ma lui non è andato a inserirsi in area di rigore. Il ragazzo mi ha detto che ha preferito evitare una ripartenza perché non voleva che succedesse come nelle ultime due gare. In effetti in certi frangenti deve prevalere la ragione sull’istinto“.

Enrico Lazzeri
Enrico Lazzeri
Nato a La Spezia, è il Direttore Responsabile della testata, segue lo Spezia con passione e trasporto dai primi anni '80 prima da tifoso, poi da tecnico televisivo ed infine da giornalista. Per anni Direttore di Astroradio, collabora con Tele Liguria Sud dagli anni 80, attualmente opinionista nella trasmissione Voglia di Spezia al giovedì sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

SpeziaCalcioNews TV – Intervista a Matteo Cantile

https://www.youtube.com/watch?v=NuboyrR7LvY

SpeziaCalcioNews TV – News e commenti di giovedì 24-11-2022

https://www.youtube.com/watch?v=jG4-kwW8bQo

SpeziaCalcioNews TV – Conferenza stampa del direttore Eduardo Macía

https://youtu.be/l6lDy0OFpzk

Le Interviste – Verde: “Una vittoria che ci dà morale, la dedichiamo a Drago sperando che torni presto”

La prima vittoria in trasferta dello Spezia arriva al...
P