UDINESE-SPEZIA: 2-2 NZOLA TORNA DECISIVO, PARI IN RIMONTA ALLA DACIA ARENA

Il primo Spezia di Semplici esce con un pareggio dalla 'Dacia Arena'. Nzola torna dall'inizio ed è di nuovo decisivo con una doppietta che porta a 11 lo score di gol in stagione. Sono i bianchi ad andare in vantaggio, ma l'Udinese la ribalta con Beto e Pereyra, prima del definitivo due a due del franco - angolano.

|

|

Il nuovo Spezia targato Semplici, alla centesima gara in Serie A, porta via un punto dalla ‘Dacia Arena’.
Torna grande protagonista Mbala Nzola con una doppietta che lo porta a 11 nel tabellino dei marcatori.
Una gara iniziata bene, sofferta, perché i padroni di casa prima trovano il pari con Beto e poi il raddoppio con una puntata di Pereyra, infine pareggiata dopo aver sfiorato il gol con Nzola e Gyasi.

Semplici riparte dal 4-2-3-1 visto con la Juventus, con Agudelo tra le linee a creare superiorità numerica quando può, Verde e Gyasi sugli esterni, Nzola davanti, per il resto tutto resta invariato con Shomurodov inizialmente in panchina.
Risponde Sottil che in difesa schiera Perez, Beto e Masina viste le assenze, recupera Pereyra per il centrocampo e mette Success al fianco di Beto davanti.

In avvio è Pereyra a sfiorare il gol su respinta corta di Dragowski, ma è lo Spezia ad andare in vantaggio con Nzola che sfrutta un recupero palla a centrocampo per puntare Becao, saltarlo in velocità, fare lo stesso con il portiere e depositare in rete.
I padroni di casa provano a reagire, ma è Bourabia ad avere la palla del raddoppio, dopo un perfetto stop su lancio di Ampadu e pallonetto forse troppo affrettato che termina alto.

Da lì in poi si inizia a vedere la risposta dell’Udinese, non sempre ordinata, con qualche errore di troppo, ma sono i lanci lunghi a richiamare gli esterni a mettere in apprensione la difesa spezzina che soffre l’ampiezza.
Il pari arriva da un recupero palla che porta Success sulla trequarti a servire Beto sul filo del fuorigioco, l’attaccante portoghese supera Dragowski e deposita in rete.
Il guardalinee sbandira il fuorigioco, ma la tecnologia semi-automatica premia l’Udinese, con Beto che è tenuto in campo per pochi centimetri.

Raggiunto il pari i padroni di casa prendono coraggio e provano a pressare lo Spezia, ma il finale di tempo è comunque equilibrato.
Le squadre rientrano in campo nella ripresa con i soliti undici, ed è lo Spezia ad avere subito la palla per il raddoppio, ma Nzola questa volta si libera bene in area di rigore, ma poi la sua conclusione viene respinta da Becao.

Ma è l’Udinese a ribaltare il risultato con Pereyra che, appostato al limite dell’area, sorprende Drgowski con una conclusione di punta per anticipare il portiere, su assist di Lovric.
Sulle ali del vantaggio i bianconeri provano a chiuderla, mentre Semplici richiama subito Shomurodov e lo mette dentro al posto di Verde.

Lo Spezia prova a reagire, Agudelo trova un pertugio in mezzo a due avversari ed entra in area di rigore mettendo al centro con il sinistro, sul secondo palo arriva Gyasi che però non riesce ad agganciare la sfera.
Il pari arriva però in contropiede, sugli sviluppi di un angolo per l’Udinese e ripartenza fulminea orchestrata da Shomurodov, rifinita da Agudelo che si fa tutto il campo palla al piede per poi appoggiare per Nzola che non sbaglia.

Semplici non si chiude, anzi toglie Agudelo e mette dentro Maldini per provare anche a vincerla, ma dello stesso parere è l’Udinese che prova il forcing finale, intanto lo Spezia chiude la gara con una sorta di 3-4-2-1, con Caldara e Kovalenko che prendono il posto di Nzola e Bourabia, nel frattempo Dragowski aveva respinto d’istinto una girata di Beto.

Lo stesso Dragowski perde palla su un cross innocuo e rischia di far fallo su Beto che non riesce ad arrivare sulla sfera.
I bianchi soffrono ma si compattano e portano a casa un punto prezioso in vista del match di domenica prossima con il Verona al ‘Picco’.

Tutte le info sulla gara a questo indirizzo.

Enrico Lazzeri
Enrico Lazzeri
Nato a La Spezia, è il Direttore Responsabile della testata, segue lo Spezia con passione e trasporto dai primi anni '80 prima da tifoso, poi da tecnico televisivo ed infine da giornalista. Per anni Direttore di Astroradio, collabora con Tele Liguria Sud dagli anni 80, attualmente opinionista nella trasmissione Voglia di Spezia al giovedì sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

Il Sondaggio – Vota i tre migliori di Spezia-Sampdoria

Proseguiamo gli appuntamenti con il nostro sondaggio relativo all'ultima...

La ripresa – Cassata ai box, terapie per lui dopo lo stop con la Sampdoria

Questo pomeriggio lo Spezia di mister D'Angelo è tornato...

Le società protesta: Le dichiarazioni di Andrea Gazzoli ed Eduardo Macia

Per chiarire la posizione della società rispetto alla direzione...

Le Interviste – D’Angelo: “C’è tanta amarezza, il Var non può rovinare così una gara”

Dopo il pareggio a reti bianche in casa contro...
P