SPEZIA-CREMONESE: 0-1 BASTA UNO SVARIONE PER COMPROMETTERE TUTTO

Al Picco ne esce una gara in gran parte equilibrata, senza tante occasioni da gol, anche per la buona disposizione in campo degli uomini di D'Angelo, ma che alla fine viene decisa da un errore di Salvatore Esposito che consente a Coda di mettere a segno la più facile delle occasioni. Ultimo posto in classifica e piazza sempre più depressa, in attesa dei rinforzi dal mercato.

|

|

Nel mezzo di una crisi tecnica e societaria, con la piazza in subbuglio e in contestazione, arriva la Cremonese al ‘Picco’ con ben altra situazione tecnica e mentale.
Ne esce una gara in gran parte equilibrata, senza tante occasioni da gol, anche per la buona disposizione in campo degli uomini di D’Angelo, ma che alla fine viene decisa da un errore di Salvatore Esposito che consente a Coda di mettere a segno la più facile delle occasioni.

E pensare che poco prima per ben due volte, Kouda aveva avuto la possibilità per portare in vantaggio i suoi, fallendo le conclusioni.
E così è finita di nuovo tra contestazioni e insulti, in un clima che se i risultati non aiuteranno nel breve a resettare, rischia di rendere la situazione ancor più complicata.

D’Angelo anche per questa gara doveva gioca forza fare a meno di qualche pedina, tra i partiti e i partenti.
In campo ci va da subito Vignali, mentre l’altro volto nuovo Jagiello entrerà nella ripresa.
Manca Amian e quindi si passa a tre dietro con Gelashvili, Hristov e Nikolaou, sugli esterni Vignali a destra, Cassata a sinistra, Salvatore Esposito con Kouda e Bandinelli a centrocampo e Verde a supportare Pio Esposito davanti.

Stroppa risponde con analogo sistema di gioco, schierando il nuovo arriva Falletti a centrocampo e la coppia Vasquez – Coda in avanti.
Partono meglio gli ospiti, ma è soprattutto lo Spezia a non voler rischiare di prendere imbarcate tipo Como e cerca di stare corto e di chiudere gli spazi per poi provare a ripartire.

Le occasioni latitano, solo nel finale di tempo per ben due volte Zoet si deve opporre con bravura alle conclusioni di Zanimacchia e Falletti.
I bianchi raccolgono qualche angolo, ma non trovano lo spunto giusto con Verde che agisce troppo spesso lontano dall’area di rigore.

A inizio ripresa il miglior Spezia della gara, con Verde che ispira per Kouda, palla alta da posizione favorevolissima, mentre poco dopo lo stesso Kouda colpisce male su azione d’angolo.
Gli ospiti agiscono di rimessa e si rendono pericolosi ancora con Zanimacchia, ma la gara sempre più aperta che mai.

Come spesso accade però, basta la minima disattenzione per andare sotto e da un cross verso l’area che sembra facile preda del rinvio di Salvatore Esposito, scaturisce invece un assist delizioso per Coda che ringrazia e firma l’uno a zero.
Tutto da rifare, con la Ferrovia che inizia il lancio di fumogeni sul terreno di gioco e D’Angelo che studia le possibili mosse per riprendere la gara.

Dentro quindi il nuovo acquisto Jagiello per Cassata e dopo Krollis per Bandinelli, la volontà c’è, le occasioni potenziali anche, ma questa volta manca la zampata del pareggio che altre volte aveva premiato nel finale.
Anche perché la Cremonese inserisce forze fresche e giocatori più difensivi che aiutano a portare a casa il risultato.

Ultime mosse quelle di Candelari e Cipot per inserire freschezza e gioventù, con Hristov che va a fare il centravanti di supporto nei minuti finali.
Il recupero dura 10 minuti anche perché si infortuna l’assistente Bottegoni e deve essere sostituito dal quarto uomo Perri.

Ma il risultato non cambia, come non cambia l’umore del Picco, sempre più cupo.
Nei prossimi giorni sono attesi nuovi arrivi, a questo punto indispensabili per provare a salvare la stagione, se basteranno lo dirà il tempo che al momento gioca ancora a favore dei bianchi, ma bisogna iniziare a correre.

Tutte le info sulla gara a questo indirizzo.

Enrico Lazzeri
Enrico Lazzeri
Nato a La Spezia, è il Direttore Responsabile della testata, segue lo Spezia con passione e trasporto dai primi anni '80 prima da tifoso, poi da tecnico televisivo ed infine da giornalista. Per anni Direttore di Astroradio, collabora con Tele Liguria Sud dagli anni 80, attualmente opinionista nella trasmissione Voglia di Spezia al giovedì sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

Giuseppe Di Serio e un inizio da bomber “Una vera emozione segnare sotto la Ferrovia”

Un gol da rapace d'area di rigore a Terni,...

FOCUS – Il nuovo attacco..

Che il reparto offensivo avesse bisogno di rinforzi ce...

Il Sondaggio – Vota i tre migliori di Spezia – Cittadella

Da questa settimana riprendiamo gli appuntamenti con il nostro...

Le Interviste – D’Angelo: “Commesso solo un errore, abbiamo reagito da squadra allo svantaggio”

Dopo la vittoria per 4-2 al "Picco" contro il...
P