SPEZIA-VERONA: 0-0 IN CRESCENDO, MA MANCA L’ACUTO DECISIVO

La gara salvezza finisce con un nulla di fatto che mantiene le distanze. Primo tempo nel quale il Verona si fa preferire, ripresa nella quale dominano gli aquilotti, vicini al gol con il palo di Nzola e una conclusione di Amian deviata dal portiere, dopo aver però rischiato di andar sotto per una ripartenza di Kallon.

|

|

Alla fine esce un pari che lascia tutto invariato, ma lo sviluppo della gara non è stato così scontato, specie per il forcing degli uomini di Semplici nella ripresa che poteva portare alla vittoria decisiva.
Ma quando non le vinci, certe gare non devi soprattutto perderle, e da questo punto di vista si può solo vederla in senso positivo perché è passata un’altra gara e la distanza rimane invariata.

Dicevamo dello sviluppo della gara, con il Verona a farsi preferire nella prima parte grazie a un migliore approccio anche tattico, secondo tempo a totale gestione dei bianchi che inanellano addirittura l’80N% del possesso palla, creando anche le occasioni per vincere.

Semplici non tocca nulla rispetto a Udine, per dare ancora spazio a chi il 4-3-3 attuale lo frequenta da più tempo, specie in fase offensiva.
Zaffaroni ha qualche problema di formazione invece perché recupera Faraoni, ma ha ancora assenze importanti tra le quali quella di Montipò, con Perilli a fare l’esordio assoluto in serie A.
Davanti la scelta ricade su Gaich, con Lasagna in panchina.

In avvio come detto si vede di più la compattezza del Verona rispetto all’aggressività dello Spezia, troppi interpreti mostrano di soffrire l’importanza del match, ne viene fuori una gara non certo bella, con tanti errori e qualche recupero palla degli ospiti che mette in apprensione la retroguardia aquilotta.
Soprattutto gli scaligeri riescono a non far giocare in velocità lo Spezia, ne risulta la difficoltà a trovare spazi in zona offensiva e le conclusioni verso la porta sono poche e non precise.

Dall’altra parte la difesa regge bene, anche se Gaich avrebbe una chance di testa su azione d’angolo, ma spedisce sul fondo.
Il Verona perde quasi subito Ngonge che viene colpito da Ekdal sulla caviglia ed è costretto a lasciare il campo, al suo posto Kallon
Nella ripresa entra un campo sin da subito uno Spezia diverso, quasi a scrollarsi di dosso le indecisioni del primo tempo per provare a portarsi a casa tre punti che profumerebbero di salvezza.

Nei primi dieci minuti i bianchi schiacciano il Verona nella propria area di rigore, con diversi calci d’angolo a favore e tanto affanno da parte ospite.
Per questo, forse per la paura, forse per la pressione dello Spezia, gli scaligeri disputano un secondo tempo di sofferenza, tutti a protezione della propria area di rigore.

Il tecnico toscano inserisce Zurkowski per Verde e sposta Agudelo sull’esterno.
Poco dopo, nell’unica disattenzione della difesa, i ragazzi di Semplici rischiano di prendere gol, quando Kallon si trova un’autostrada davanti a se, la percorre arrivando davanti a Dragowski che però gli respinge il tiro.
Scampato il pericolo i bianchi riprendono ad attaccare, entrano anche Shomurodov e Kovalenko per Agudelo e Bourabia.

Arrivano anche le occasioni clamorose, come il palo colpito di testa da Nzola e una conclusione dal limite di Amian che Perilli devia in angolo con un intervento strepitoso.
Tanti palloni in mezzo all’area, qualche situazione sfortunata, ma il gol non arriva, sebbene si vedano buone trame offensive che fanno ben sperare per il futuro.

Nel recupero dentro anche Maldini per Gyasi, ma il risultato non cambia più.
Alla fine gli applausi non mancano, ora tra 5 giorni c’è l’Inter, sarà probabilmente tutta una storia diversa, speriamo a lieto fine.

Tutte le info sul match a questo indirizzo.

Enrico Lazzeri
Enrico Lazzeri
Nato a La Spezia, è il Direttore Responsabile della testata, segue lo Spezia con passione e trasporto dai primi anni '80 prima da tifoso, poi da tecnico televisivo ed infine da giornalista. Per anni Direttore di Astroradio, collabora con Tele Liguria Sud dagli anni 80, attualmente opinionista nella trasmissione Voglia di Spezia al giovedì sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Ultimi articoli

News Italpress

Altri Articoli
Correlati

Il Sondaggio – Vota i tre migliori di Spezia-Sampdoria

Proseguiamo gli appuntamenti con il nostro sondaggio relativo all'ultima...

La ripresa – Cassata ai box, terapie per lui dopo lo stop con la Sampdoria

Questo pomeriggio lo Spezia di mister D'Angelo è tornato...

Le società protesta: Le dichiarazioni di Andrea Gazzoli ed Eduardo Macia

Per chiarire la posizione della società rispetto alla direzione...

Le Interviste – D’Angelo: “C’è tanta amarezza, il Var non può rovinare così una gara”

Dopo il pareggio a reti bianche in casa contro...
P